Euro 2020. Wembley Si Inchina all’Italia

Gli instant book possono avere il difetto di essere troppo celebrativi dell’evento appena avvenuto o di non aggiungere nulla rispetto ai recenti commenti/articoli apparsi sull’argomento.

Quello proposto da Alberto Rimedio beneficia invece del punto di vista privilegiato dell’autore, il quale ha vissuto da vicino tutte le fasi della nazionale di Roberto Mancini, fornendo in tal senso una serie di aneddoti e curiosità che riescono a intrigare e a corredare una narrazione spedita, diretta e sentita, quanto una telecronaca.

L’autore parte dall’inopinata sconfitta contro la Svezia del novembre del 2017 per ripercorre e risaltare il corposo lavoro di Roberto Mancini per ricostruire un squadra e un movimento a pezzi. 

A conferma della completezza dell’indagine vi é la parte dedicata a periodo di Giampiero Ventura, analizzato con un punto di vista critico e preciso, volto ad evidenziare il contesto trovato da Mancini dopo la sua nomina a Commissario Tecnico.

Dal punto di vista tecnico l’enfasi è posta sulla proposta di gioco del tecnico di Jesi, quasi fosse il manifesto del rinnovamento globale che la nostra nazionale ha voluto instaurare.

A metà strada tra un fedele e significativo rendiconto e l’espressione delle emozioni provate a stretto contatto con i protagonisti, il libro aggiunge indubbiamente qualcosa al successo degli azzurri, regalando dettagli interni del gruppo azzurro inediti e sicuramente poco conosciuti. Sapevate ad esempio dell’aneddoto del Kiricocho? Partita dopo partita a ritmo tambureggiante si apprezzano nuovamente le gesta dei giocatori azzurri, con qualche dettaglio in più ad arricchire il tutto.

Rimedio ha piena conoscenza delle dinamiche riferite alla nazionale, riuscendo nell’intento di portarci all’interno del gruppo azzurro e di trasmettere l’orgoglio di essere la voce della nazionale, nonostante non abbia potuto fare la telecronaca della finale causa Covid.

In relazione a quest’ultimo aspetto Rimedio ci offre un sentito punto di vista personale, regalando anche un sentito ricordo del grande Paolo Rossi.

Il libro permette di rivivere le forti emozioni dell’Europeo appena passato, partendo però dalle origini che hanno portato al successo, a cominciare da una delle più brutte sconfitte della nostra storia calcistica per arrivare al meritato successo.

In conclusione non è un semplice instant book, ma un fedele e coinvolgente racconto degli ultimi quattro anni della nazionale, incentrato, ovviamente, sul successo di pochi mesi fa. 

Giovanni Fasani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: