TITOLO: Storia d’Italia, del calcio e della Nazionale. Uomini, fatti, aneddoti (1950-1994)

AUTORE: Mauro Grimaldi

EDITORE: Lab DFG

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2021

PREZZO: 14,90 Euro

PAGINE: 408

Continua l’ottimo lavoro di Mauro Grimaldi nel suo percorso narrativo al fine di esaminare attraverso un costante parallelismo, la storia del nostro paese, ottimamente sintetizzata mediante l’analisi dei principali avvenimenti, e le vicende prettamente calcistiche che mano mano hanno accompagnato lo sviluppo dello sport indubbiamente più amato e seguito dagli italiani.

Questo secondo volume, uscito un anno dopo il precedente lavoro che s’arrestava al 1949, catapulta il lettore dagli anni ’50 fino praticamente ai giorni nostri, chiudendosi con gli avvenimenti relativi al Mondiale di USA ’94, lasciando così intendere che un terzo tomo per chiudere la trilogia potrebbe essere presto dato alle stampe.

Il lavoro di Grimaldi, apprezzato dirigente sportivo, nonché giornalista e scrittore, è la sintesi debitamente aggiornata e riadattata, di oltre vent’anni di ricerche, buona parte delle quali già tradotte in precedenti pubblicazioni. A differenza però di quanto scritto in passato, questa volta l’autore ha raccontato fatti e aneddoti vissuti in prima persona, non solo da egli stesso ma anche da una buona fetta di lettori. Così, nonostante il taglio della scrittura resti per tutto il libro a carattere storico, fa davvero specie rivivere stagioni calcistiche e di vita che sembravano sepolte dall’inevitabile stratificazione di ricordi, ma che invece si rivelano essere giovani e vivide. Questo grazie anche ad un meticoloso approccio storiografico che arricchisce ed amplia il punto di vista dell’appassionato attraverso approfondimenti storici non solo dei protagonisti ma anche di quanti sono stati attenti testimoni e narratori.

Ovviamente per avere un quadro completo di quelle che sono state le vicende della Nazionale e più in generale del calcio in Italia è indispensabile avere una visione d’insieme del lavoro di Grimaldi attraverso la lettura di entrambi i volumi: il precedente – è giusto ricordarlo – s’intitola “Storia d’Italia, del calcio e della Nazionale. Uomini, fatti, aneddoti (1850-1949)”.

A firmare la prefazione è Marco Tardelli, immortalato in copertina nel suo celebre urlo dopo il gol alla Germania nel 1982.

Tre le notazioni finali: la prima è che il lavoro di Grimaldi a differenza dei tanti che lo hanno preceduto nel raccontare la storia del calcio italiano, è uno dei pochi che si è spinto fino alle porte dell’attualità, cosa di per sé che rende il volume unico e pertanto imperdibile. La seconda è la mera constatazione dell’assenza di una bibliografia finale, che rende il libro più che un saggio storico-sportivo, un’efficace opera narrativa, più facilmente avvicinabile anche grazie ad uno stile tanto sobrio quanto efficace. La terza è la speranza di poter leggere prima possibile la storia di quest’ultimo ventennio calcistico, anche perché s’è chiuso con la brillante vittoria degli Europei che da ancora più lustro alla nostra amata Nazionale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: