Graphot Spoon River

Puntata numero sei della rubrica dedicata alle case editrici. Oggi tocca a Graphot. Nata a Torino come tipolitografia nel 1975, dal 1984 Graphot è anche casa editrice: con i suoi due brand, Graphot e Spoon River, può vantare un catalogo di più di 200 titoli.

Nonostante Graphot pubblichi libri di narrativa, manualistica, ecc., l’impegno maggiore è quello di offrire ai lettori un panorama completo e seduttivo della letteratura sportiva.

I moltissimi titoli sul mondo dello sport offrono l’opportunità di conoscere i più grandi campioni e le migliori squadre fin dalle loro origini, in modo da soddisfare la curiosità degli appassionati anche con foto spettacolari.

Tra i titoli editi per Graphot, che ha una corsia preferenziale nei confronti dell’universo Granata, ricordiamo: “Azzurro Tenebra” di Giovanni Arpino, rieditato nel 2007 a trent’anni dalla pubblicazione per Einaudi. “Regolari & clandestiniSamba y Trivela. Da Falcao a Quaresma gli stranieri dimenticati, gli indimenticabili e quelli da dimenticare” di Raffaele Procacci (2009), “Bruno Neri il calciatore partigiano e altre storie di sport e di guerra” di massimo Novelli (2002), “La magia del Filadelfia” di Sergio Vatta (2009), “I Miti dell’Inter” di Sergio Barbero (2002), “Pinturicchio. La favola di Alessandro Del Piero” di Bruno Bernardi (2006), “Tre per la Signora” di Bruno Bernardi e Massimo Novelli (2002), “Felice Levratto. Storia di un mitico campione di calcio che “sfondava” le reti” di Angela M. Levratto (1997), “Valentino Mazzola. Un uomo, un calciatore, un mito” di Renato Tavella (1998), “Giorgio Ferrini, il capitano di mille battaglie” di Sergio Barbero e Enrico Albrigi (1999), “Gigi Meroni, il ragazzo che amava i Beatles e i Rolling Stones” di Sergio Barbero (2007), “Pavel Nedved il leone di Praga” di Bruno Berardi (2003).

L’ultimo libro a sfondo calcistico, però, è il doppio volume “Toro, la cavalcata del Mondo” di Claudio Gioacchino edito nel 2015. Urge una nuova pubblicazione.

Per ulteriori info e per consultare il catalogo vi rimando ai link del sito Graphot Spoon River:

http://www.graphot.com/

e a quello della sua pagina Facebook:

https://www.facebook.com/graphot.editrice/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: